Cosa faccio

Mi impegno a sviluppare e a condividere quegli atteggiamenti consapevoli ed etici che rendono l’essere umano generatore e portatore di presenza mentale e visione profonda. 

Filosoficamente mi baso sugli insegnamenti sapienziali dell’India Vedica, del Buddha Dharma e del Taoismo

Praticamente insegno l’arte del vivere il presente attraverso tutte quelle tecniche psico fisiche (meditative) provenienti dello Yoga e del Qigong.

Se vuoi ci vediamo nelle varie esperienze che propongo online, in presenza, in cammino

Dove mi puoi trovare

La consapevolezza è il qui e ora e la si può avere dovunque tu voglia

I miei Cammini di pace 🙏

👉 Se vuoi purificarti da un periodo di stress e paura, queste esperienze di viaggio consapevole sono occasioni uniche per riconnettersi con la bellezza e la forza dentro di te.

👉 In ogni cammino affrontiamo un tema sapienziale della tradizione Taoista, Buddista o Vedica e praticheremo le asana dello Yoga, il Qigong e la meditazione. Qui e ora.

👉 Le date

👣☘️13-20 apr 2024
Camminayoga in Catalogna: tra i vulcani della Garroxta

👣 🐠26 mag - 1 giu 2024
Camminayoga lungo la Costa degli Etruschi

👣 🐦9-14 lug 2024
Colline pisane in consapevolezza

👣 ❣ 3-8 set 2024
Camminayoga in Toscana

👣 🪶 5-12 ott 2024
Camminayoga in Catalogna: lungo la Costa Brava

Per informazioni dettagliate e per le iscrizioni: https://www.cammini.eu/chi-siamo/guide/nico/
...

Sì Ri-Parte !!! 🙏

👉 Ecco il calendario dei miei 5 Cammini di pace con la Compagnia dei Cammini del 2024 (due in Catalogna e tre in Toscana).

🎯 Iscriviti, esperienze uniche, RITROVA IL TUO CENTRO!

👉 Le iscrizioni sono aperte e il primo cammino di aprile in Garroxta è già confermato.

In ogni viaggio affronteremo un tema filosofico Taoista, Buddista, Vedico e praticheremo le asana dello Yoga, il Qigong e la meditazione.

👉 Le date. Sì si ri-parte!

👣☘️13-20 apr 2024
Camminayoga in Catalogna: tra i vulcani della Garroxta

👣 🐠26 mag - 1 giu 2024
Camminayoga lungo la Costa degli Etruschi

👣 🐦9-14 lug 2024
Colline pisane in consapevolezza

👣 ❣ 3-8 set 2024
Camminayoga in Toscana

👣 🪶 5-12 ott 2024
Camminayoga in Catalogna: lungo la Costa Brava

Per info e iscrizioni: https://www.cammini.eu/chi-siamo/guide/nico/
...

"La postura della meditazione è una postura fisica: stiamo seduti a terra con un forte senso di radicamento, le ginocchia toccano il pavimento, le natiche sono appoggiate, la schiena è eretta, ma flessuosa, non rigida, il petto è aperto al mondo, all’infinito, le mani sono appoggiate con semplicità una sull’altra oppure sulle ginocchia, gli occhi sono chiusi o lo sguardo è abbassato e fuori fuoco, una vista periferica. Ma la postura è soprattutto una postura del cuore, senza la postura del cuore non c’è nemmeno quella del corpo o è forzata e rigida. La postura del cuore è: io sono qui, aperta a qualsiasi cosa sorga e mi visiti, sono radicata a terra, sento il suo sostegno, e insieme mi alzo verso il cielo, nello spazio, li cucio. Il respiro è il mio alleato, mi fa stare qui in questo momento che fugge, nel presente che non è un tempo, sono seduta come un gatto, pronto a lanciarsi nel mondo se necessario. Sono seduta per conoscere, non per fuggire in un mondo solo interno, in un oltre. Sono seduta perché tutto brucia di illusione e di incantamento e ora so che non voglio più essere incantata, che voglio svegliarmi. Sono seduta e seguo umilmente e con pazienza il respiro perché so che pensare non dà soluzioni, solo aggiunge nuove narrazioni all’auto-narrazione e la narrazione non è la vita. La voce dell’auto-narrazione non è nostra, è convenzionale, antenata, è strategia di sopravvivenza. La postura è esporsi all’essere".
(Chandra Livia Candiani, "Il silenzio è cosa viva")

👉🏼Sabato 3 febbraio 2024
1° seminario di MEDITAZIONE - Il corpo e il respiro

basato sui QUATTRO PILASTRI DELLA CONSAPEVOLEZZA, il Satipatthana sutta.
Online, dalle ore 15 alle 18

Pochi posti disponibili.

Info e iscrizioni: https://nicoyogastudio.it/2023/11/21/seminari-di-meditazione-filosofia-sul-satipatthana-sutta-online-il-miracolo-della-presenza-mentale-il-cammino-diretto-per-la-liberazione-della-sofferenza/
...

Riflessione!
La gioia emerge da dentro, la felicità viene da fuori.
Un giorno un bramino chiese al maestro Sakyamuni che cosa si dovesse fare durante la vita per “unirsi e liberarsi” nell’eterno Brahman (nella teologia e filosofia delle Upaniṣhad vediche con Brahman si intende l`unità cosmica da cui tutto procede), il Buddha rispettando il suo credo gli rispose: “pratica i quattro Brahmavihāra”.
Uno dei Brahmavihāra è la GIOIA compartecipe (mudita). Un sinonimo di mudita è senza dubbio GRATITUDINE. Perciò il suggerimento che gli diede fu quello di lasciar germogliare la gioia e la gratitudine dentro di sé.

La gratitudine è quella leggerezza che ci accompagna quando sentiamo che, anche in mezzo alle difficoltà può esserci una bellezza, una grazia, una luce. È quell’espansione che ci fa avvicinare alla vita oltre le nostre paure, oltre le nostre difese. Quel senso di accettazione e sano distacco che ci rende liberi e determinati, al di là delle condizioni limitanti e dolorose della nostra esistenza.

In questi termini gioia non è la felicità e la gratitudine non è riconoscenza. La felicità e la riconoscenza vanno e vengono, la gioia com-prende la felicità come la non felicità, la riconoscenza come la non riconoscenza.
La radice della gratitudine è proprio lì, remota e interiore. E` nell’intenzione con cui facciamo e sentiamo qualcosa, nell‘atto che coltiviamo, nella nostra INTENZIONE ad essere nelle nostre relazioni, nell’espressione dei mutamenti, nel riconoscere il moto dell’energia vitale e del mistero della vita di cui siamo manifestazione ed esperienza diretta al pari di un albero.
La gioia se pur istantanea richiede un po’ di tempo, richiede la saggezza di discriminare, la gentilezza nella sincerità. La gratitudine è movimento contemplativo, azione valida.

La gioia è la consapevolezza dell’attimo presente.

Per me è un processo in cui impegnarmi ogni giorno, non è facile. Ognuno a da gestire la propria storia, le proprie ferite.
.
Do you know what I mean?
...

Dicono di me

5/5

MICHELE

Nico é speciale, le sue pratiche sono sempre varie e ricche; lui comunica pace e amore ma anche tanta conoscenza, e lo fa in modo chiaro e con la consapevolezza di chi sa che é ancora in cammino. Con lui capisci con la mente e capisci con il cuore.

5/5

CAROLA

Il silenzio, la parola piena, pregnante, giusta, nella voce di quei saperi antichi e preziosi; tutto questo ci ha trasmesso nei viaggi e nei ritiri Nico, supportato sempre da una profonda attenzione e una umiltà che è raro trovare

5/5

ELISA

Silenzio, meditazione, consapevolezza. Questo breve cammino per me è stato un massaggio al cuore che ha cambiato tante piccole cose e che mi ha portato ad una consapevolezza maggiore del me stessa, degli altri e di ciò che ci unisce agli elementi. Sono partita piena di paura e sono tornata a casa con un grande sorriso. Grazie Nico

Collaboro con